Cus Antenore Energia, le donne tornano in corsa per la salvezza, gli uomini approdano alla finale di Coppa Italia

Hockey prato, week end da incorniciare per le prime squadre patavine

 

Domenica da incorniciare per le prime squadre del Cus Antenore Energia di hockey prato.

Quella femminile riapre il discorso salvezza in Serie A/1, grazie alla vittoria ottenuta a spese delle lombarde dell’Argentia, superate per 4-3 in via Corrado. In gol per la formazione padovana sono andate Mezzalira, che ha sbloccato il match, Nicoletti, autrice del momentaneo 2-2, e poi Conforto, che ha siglato la doppietta che ha messo al sicuro il risultato. «È stata un’affermazione di cuore, che ci lascia ancora in corsa», afferma coach Alessio Ceolin. Con questo risultato le sue ragazze vanno a raggiungere la Capitolina (ieri piegata 5-0 dall’Amsicora) al settimo posto con 7 punti a due giornate dal termine, ma non basta ancora per salvarsi, in quanto la formazione romana è in vantaggio negli scontri diretti.

Continua, intanto, il momento magico della prima squadra maschile di coach Faggian, che la scorsa settimana ha festeggiato con largo anticipo la vittoria del campionato di A/2 e il ritorno nella massima serie e che ora si è conquistata anche l’accesso alla Finale a 4 di Coppa Italia, in programma a Roma il 16 e il 17 giugno: ci è riuscita superando per 7-4 agli shoot-out Il Bologna, dopo il 3-3 dei tempi regolamentari. Decisive le due parate di Melai e i gol di De Vivo, Sacco, Zago e Conforto: nei tempi regolamentari erano andati a segno Sacco (doppietta) e De Vivo. Ottima la prestazione di Tognon, in un Cus più forte anche delle numerose assenze.