Cus, due vittorie fondamentali in chiave salvezza

Doppio 2-1 per uomini e donne su Adige e Argentia

 

Affermazioni pesantissime per il Cus Antenore Energia nei campionati di Serie A/1 di hockey prato.

Gli uomini erano impegnati nell’anticipo di Mori in casa dell’Adige: pur non potendo contare sull’azzurro Valentino, in nazionale, grazie alle reti, arrivate in rimonta, di Singh e del cecchino Sacco hanno trovato i tre punti che servono a tenere a distanza il Tevere Eur e il Pisa e a portarsi a +5 sulla zona retrocessione (con una gara in più).

Pallino del gioco sempre in mano agli universitari, che hanno concesso un gol evitabile a Rodriguez nel secondo quarto e rischiato su alcune ripartenze, ma anche colpito un palo con Maistrello e fallito quattro clamorose occasioni per rimpinguare il bottino con Scaferla (due volte) e proprio con i due marcatori. Nell’ultimo quarto le reti del sorpasso degli universitari, che centrano una vittoria per 2-1 che fa classifica e dà morale, guidati in campo dagli ottimi Scaldaferri e Conforto.

Ma hanno di che sorridere, eccome, anche le donne, che riaprono improvvisamente ogni discorso legato alla salvezza grazie alla seconda vittoria consecutiva, dopo quella sul Butterfly del turno precedente. Anche in questo caso il Cus si impone con un 2-1, sulle lombarde dell’Argentia, grazie ai gol di Marchesin e Conforto.

Le ragazze di Daniela Possali si portano così a un solo punto dal Pisa (che pareggia 4-4 in casa del San Saba): domenica prossima l’epilogo, con Lorenzoni-Cus e Pisa-Butterfly. Per salvarsi serve una vera impresa, ma le universitarie hanno il dovere di crederci.

 

Nella foto l’esultanza della prima squadra maschile