Cus Hockey prato, fine settimana amaro

Tre sconfitte per le prime squadre in Serie A/1. Con qualche rimpianto

 

Weekend da dimenticare per le prime squadre di hockey prato del Cus Antenore Energia, che non incamerano punti in Serie A/1, né con gli uomini, né con le donne.

Lo stop più pesante riguarda queste ultime, piegate per 3-1 a Pisa in un cruciale scontro salvezza, che lascia la formazione universitaria ancora a zero: alle patavine non basta la rete di Mezzalira. Il girone di ritorno è appena iniziato e tutto può ancora accadere, anche se la strada verso la salvezza è indubbiamente in salita.

Gli uomini erano invece chiamati agli straordinari: sabato hanno perso per 1-4 a Padova il match con il Bonomi, andando in gol con Sacco. Domenica, dopo la partenza all’alba per raggiungere Cagliari, sono stati piegati 2-1 dalla capolista Amsicora, nonostante una prova rocciosa, in cui si sono messi in evidenza Scaldaferri e il portiere Melai. Ai ragazzi di Faggian non è servita la rete del solito Sacco, che ha anche scheggiato il palo a 4 minuti dalla fine, sfiorando il pareggio. A colpire il Cus, ora quinto, è una doppietta di Paziuk, che dopo i 4 gol al Pisa nell’8-1 del giorno precedente si conferma l’uomo più decisivo del torneo. La formazione padovana dà però segnali di crescita e da queste sconfitte pare avere acquisito la mentalità che serve in A/1. In più non dovrà più sfidare le prime tre della classifica, avendole già affrontate...

 

Nella foto il portiere Giovanni Melai