Cus Padova Cenerentola da medaglia al "Superchallenge under 14"

25 aprile con il meglio del rugby giovanile al Piovego e al Petrarca

 

Da Cenerentola del torneo, il Cus Padova si issa fino al secondo posto. Mercoledì 25 aprile il Superchallenge under 14 si è dato appuntamento nella città del Santo dove erano in programma l’ottavo Torneo San Marco organizzato dal Petrarca Padova Rugby Junior e il Patavium Rugby Challenge organizzato dal Cus. Il Superchallenge, lo ricordiamo, è un evento mirato a contenere in un unico format i tornei under 14 tra i principali club del panorama rugbistico italiano: in sostanza, le migliori squadre di categoria si sono affrontate per stabilire il ranking nazionale.

In via Corrado festeggia l’Asr Milano che, in finale, ha la meglio per 31 a 0 sui ragazzi di casa. Per i giovani amaranto-oro allenati da Frangioni e Innocenti è comunque un risultato eccezionale, giunto al termine di un cammino che li ha visti superare Cus Torino, Nuovo Salario e Mirano. A premiarli il consigliere federale Roberto Zanovello, il presidente del Cus Padova Francesco Uguagliati e il dirigente responsabile del Superchallenge Athos Di Bartolomeo. Alla Guizza, il Rugby Verona vince il Torneo San Marco 2018, in una finale tutta veneta con Petrarca. Accompagnati anche in questo caso da un sole estivo, i ragazzi scaligeri hanno superato per 21 a 0 i padroni di casa in una finale comunque avvincente, imponendo il loro gioco e dimostrando nuovamente la grande qualità del proprio organico.

Dopo sei mesi di attività va a delinearsi un ranking che in breve tempo sarà ufficializzato come definitivo. Ecco le parole del Presidente Fabrizio Mione, presente a Padova insieme al Consiglio del Superchallenge: «Un 25 aprile di festa a tutti gli effetti, in cui abbiamo potuto vivere un bellissimo torneo, organizzato magistralmente in sinergia fra Petrarca Junior e Cus Padova. Lo standard del Superchallenge U14 è in continua progressione proprio grazie alle collaborazioni fra club vicini, e le tappe di Roma, Milano, Mogliano e Padova ne sono un esempio. Ci apprestiamo a vivere un finale di Superchallenge ricchissimo di spunti tecnici. Ogni squadra ha infatti dimostrato di valere la finalissima e sono convinto che il 27 maggio assisteremo ad un grande spettacolo per il rugby giovanile italiano».

Ventiquattro le squadre, sei ragioni rappresentate: Lazio, Veneto, Piemonte, Toscana, Emilia Romagna, Lombardia. In via Corrado si sono affrontati Rugby Milano, Monti Rugby Rovigo, Rugby Casale, US Firenze Rugby, Biella Rugby Club, Rugby Torino, Junior Rugby Brescia, Cus Torino Rugby, Rugby Mirano, Rugby Nuovo Salario, Florentia Rugby, oltre ovviamente, al Cus Padova Rugby padrone di casa. Al Petrarca: Rugby Parma 1931 Young, Benetton Rugby, Petrarca Rugby Junior, Modena Rugby, Gispi Rugby Prato, Cus Milano Rugby, Capitolina, Mogliano Rugby, Rugby Colorno Junior, Verona Rugby Junior, Villorba Rugby e Amatori & Union Rugby.

Per il Cus ora appuntamento con le gare del week end: la prima squadra domenica alle 15.30 sarà ospite del Mogliano in Serie B.

 

Nelle foto (di Marco Basso) alcuni momenti del torneo