Cus, un punto e tanto rammarico lungo il Tevere

Le donne si congedano dal massimo campionato con un ko

 

Un punto e tanto rammarico. A Roma, in casa del Tevere Eur, il Cus Padova va in rete con Alessandro Sacco (nella foto), ma incassa l’1-1 finale a un minuto dal termine, nel campionato di A/1 di hockey prato. I ragazzi di coach Faggian hanno da recriminare anche per il palo colpito poco prima e per i tanti infortuni che stanno falciando la squadra, anche se il pareggio consente di staccarsi dalla zona retrocessione, con gli amaranto-oro che dovranno difendere il punto di margine che hanno sul Pisa nelle tre giornate che mancano per chiudere la stagione.

Il Cus donne, già retrocesso, ci congeda invece dal massimo campionato con un ko interno per 2-4 rimediato dal Cernusco (gol padovani di Tognetto su azione e Conforto su corner corto): dopo un buon avvio le universitarie hanno subito la reazione lombarda. La società può comunque festeggiare la convocazione nella nazionale maggiore dell’attaccante Chiara Mezzalira, selezionata dal Ct Carta per il raduno che si terrà al Centro di Preparazione Giulio Onesti di Roma, dal 22 al 25 maggio, in vista del Round 3 della Hockey World League di Bruxelles del 21 giugno-2 luglio.

Il Cus uomini: Melai, Franzoia, Lion, Cappellaro, Viscolani, Menegatti, Maistrello, Lunetta, Ceolin, Sacco, Valentino, Naddeo, Corrado, Devreker, Tognon, Singh. All. Faggian.

Il Cus donne: Parlatore, Vecchiato, Varotto, Conforto, Valente, Maran, Mezzalira, Molfese, Merendino, Sinclaire, Matteraglia, Tognetto, Scudier, Stella, Bellan, Benetton. All. Ceolin.