Hockey indoor, il Cus Antenore Energia in semifinale col Bra. Splendido argento nazionale per l'Under 14

Gli uomini si confermano al terzo posto dopo il concentramento di Cadoneghe

Splendida medaglia d’argento per la formazione Under 14 maschile

con Faggian miglior giocatore delle finali

 

Il Cus Antenore Energia chiude la “fase regolare” del massimo campionato di hockey indoor maschile al terzo posto della classifica. Nelle finali scudetto in programma a Bologna il 17 febbraio giocherà col Bra (secondo) per accedere alla gara che assegna il titolo, mentre dall’altra parte del tabellone si incroceranno i padroni di casa e i veronesi dell’Adige.

A Cadoneghe, sede del quinto concentramento stagionale, gli uomini di Faggian hanno impattato per 4-4 proprio col Bra, in una sorta di antipasto della prossima fase, per poi piegare 3-2 il Pisa. Nella prima partita sono andati avanti sul 3-0, esprimendo un ottimo gioco e fallendo almeno un paio di occasioni per rimpinguare il bottino. Black-out a inizio ripresa e squadra padovana che si trova sotto 3-4, col pareggio a 6’ dalla conclusione e un paio di corti falliti poco dopo. In gol Sacco (doppietta), Singh e Conforto. La seconda partita ormai non contava più per la classifica ed è stata scandita dai gol padovani di Sacco e Conforto (due) con diversi esperimenti tattici. Nota da sottolineare il rientro di Tognon dopo due mesi di stop per infortunio.

I risultati di tutte le gare giocate a Cadoneghe: Cus Padova-Bra 4-4, Bonomi-Adige 2-2, Bologna-Cus Pisa 4-2, Adige-Bra 2-4, Bonomi-Bologna 2-7, Cus Pisa-Cus Padova 2-3. La classifica: Bologna 23, Bra 20, Cus Padova 17, Adige 12, Bonomi 7, Cus Pisa 4.

Nello stesso week end, buone notizie dalla formazione Under 14 maschile allenata da Massimo Corrado, che conquista una splendida medaglia d’argento nelle finali di Castello d’Agogna dopo aver dominato la fase regionale della rassegna. Nelle gare che hanno assegnato gli scudetti di categoria esordio con ko per 7-5 col Bra, e successive vittorie su Bondeno (8-1) e Genova (2-1), prima di incontrare nuovamente i piemontesi del Bra, capaci di imporsi per 3-0 nella finalissima che assegnava lo scudetto di categoria.

«Sono felice di come i ragazzi mi hanno ascoltato e si sono comportati in campo», le parole di Corrado. «Tutti hanno avuto prestazioni in crescita e hanno dimostrato di saper gestire la pressione di partite importanti. Per molti sono state le prime finali e nonostante il risultato dell’ultima partita sono molto soddisfatto. Nota di merito per il portiere Federico Cipolletti, autore di ottime prestazioni».

Sono scesi in campo Jacopo Cester, Federico Cipolletti, Giovanni Faggian (premiato come miglior giocatore del torneo), Pietro Faggian, Lorenzo Perani, Francesco Scudier, Giacomo Spigolon, Elia Spinnato e Diego Zausa; dirigente: Giampietro Spigolon.

La prossima finale scudetto sarà quella della prima squadra femminile, nel week end del 9 e 10 febbraio di scena a Bra contro Lorenzoni, Argentia e Pisa.

 

Nella foto i ragazzi dell’Under 14