Il CUS ci crede fino all'ultimo

Nella seconda partita di ritorno il CUS Padova Antenore Energia, nonostante il maltempo appenninico, si avventura in casa del Menarini Volpi Rosse Firenze.

La partita si apre alla grande per i Padovani, che riescono a difendere bene e al contempo mantenere un margine di vantaggio fin dalle prime battute. Il secondo quarto vede splendere la compagine padovana che riesce perfino a guadagnare il massimo vantaggio di 5 punti. Le volpi però continuano a tenere la pressione alta, andando alla pausa lunga sul 27/30.

Al rientro dagli spogliatoi, complice una partita nervosa con molti falli, il CUS va in black-out, lasciando più spazio agli avversari, ma soprattutto sbagliando troppo da sotto canestro. Nell’ultimo quarto gli universitari riescono a recuperare un po’ di calma, ma non a recuperare lo svantaggio ormai ampio preso dai Fiorentini.

Risultato finale 54/44.
 “Non potevamo sicuramente aspettarci di stare avanti per due quarti dopo la partita di andata, ma quello è il nostro gioco e lo abbiamo dimostrato anche in altre occasioni”, commenta coach Brotto, “un black-out può capitare, e la nostra crescita comporta anche superare ed evitare momenti come questi. Perdere solo di dieci punti contro il Firenze è comunque un buon risultato, ma non possiamo accontentarci”.