Il Cus Padova si aggiudica il XXVII Trofeo Lera

Sette medaglie vinte dalla squadra di casa, Popov (Bologna) miglior atleta

 

 

Il Cus Padova padrone di casa conferma la vittoria colta negli ultimi due anni, aggiudicandosi il XXVII Trofeo Lera di lotta grecoromana. Sette le società coinvolte dalla manifestazione, con il secondo posto andato al Club Atletico Bologna e il terzo alla Polisportiva Sacca Modena. 41 gli atleti di scena negli impianti universitari di via Corrado, in un torneo aperto anche ai giochi di lotta dei più giovani, con la squadra del Cus chiamata ad affrontare quella del Santa Bona Treviso.

A spingere sul gradino più alto del podio la squadra organizzatrice le vittorie colte da Maikol Santiesteban nella categoria 130 chilogrammi, con il compagno di società Stefano Pazienza terzo classificato, quella del moldavo Nicolae Maxim nei 98 chili (davanti al compagno Gianluca Locicero, terzo) e del connazionale Victor Carabet nei 75. A medaglia anche Paolo Serci, secondo nei 59 chili, e Nicolae Popa, terzo negli 85, categoria che ha visto Enrico Opportuno chiudere sulla quinta piazza.

Il Memorial Davide Pizzocaro, attribuito al miglior atleta del torneo e assegnato dalla giuria tecnica è invece andato al lottatore del Club Atletico Bologna Dimitri Popov, atleta moldavo di livello internazionale che, in finale, ha avuto la meglio sul diciottenne Mirco Minguzzi (fratello dell’olimpionico Andrea), portacolori dell’Imolese Lotta.

 

Nella foto la squadra ragazzi del Cus Padova