Inizia con una vittoria in trasferta Il campionato di Unipd CUS

Al via il campionato di  Promozione maschile

Tabellino:  Malchin 16, Congi 10, Hueber 6, Massarotti 4, Pancotti 8, Schiavon 6, Velco 5, Pavan 3, Vigato 4  Zambolin , Lunardi.

Sul finire della scorsa settimana ha preso ufficialmente il via il campionato di Promozione, categoria regionale che, in questa prima fase, vede ben 67 formazioni partecipanti divise in 5 gironi. Nel girone “C”, che comprende formazioni padovane e rodigine, troviamo il nostro UNIPD CUS guidato da coach Michele Caiolo che si avvale dell’aiuto del secondo allenatore e addetto alle statistiche Marco Schiavone e  del dirigente accompagnatore  Diego Varotto.

Al suo secondo anno nel campionato di Promozione, la squadra universitaria si presenta alla sua prima palla a due con l’intenzione di bissare almeno il grande successo della scorsa stagione dove, dopo un totale dominio in tutta la prima fase del campionato, ha raggiunto l’ambita finale. L’eccellente risultato ha riempito d’orgoglio tutto l’Ateneo padovano che ha voluto bissare quest’anno le squadre studentesche associando alla prima squadra maschile anche una compagine femminile, entrambe formate da soli studenti universitari. Alla guida del movimento cestistico universitario il ri-confermato Incaricato di sezione  Basket Luigi Salmaso.

Ad aiutare coach Caiolo  nel difficile compito di selezionare i migliori giocatori di pallacanestro tra i tanti iscritti all’Ateneo, anche quest’anno  Leo Busca, grande giocatore di pallacanestro a livello nazionale e dall’anno scorso Direttore Sportivo di Unipd CUS.

Venerdi scorso 29 settembre nella palestra dell’Istituto  Scalcerle ore 21:15  prima palla a due per la compagine cussina contro i padroni di casa dell’Usmi davanti ad un nutrito pubblico di genitori, amici e appassionati di pallacanestro. Non era una partita facile, sicuramente da non sottovalutare, tra gli avversari spiccava il volto e le grandi capacità di un ex serie B del basket padovano e virtussino, Francesco Di Fonzo che da subito ha mostrato un’ottima difesa capace di intercettare molti tiri e passaggi cussini.

E’ stata sicuramente una bella partita, entusiasmante che da subito  ha strappato applausi, una partita in cui i padroni di casa hanno mostrato sin dai primi passaggi  il loro valore ma soprattutto la loro caparbietà e la voglia di non mollare mai. Scappati subito nei primi minuti del primo quarto (i primi 4 punti sono stati infatti blu...) i padroni di casa si vedono raggiungere dagli avversari solo verso il finire del primo quarto grazie ad un tiro da 3 che ha valso l’11 pari  per poi essere sorpassati nei secondi successivi fino a chiudere il primo quarto con un punteggio di 13 a 15 per il CUS.  Nel secondo quarto la partita si rovescia e il quarto parte col botto: il CUS prende le distanze grazie a contropiedi veloci,  ad un tiro mezzo rovesciato da sotto canestro di Velco, ai canestri di Pancotti ed allo splendido tiro da 3 allo scadere del riposo lungo. Il riposo non giova al CUS che si fa raggiungere dall’Usmi per proseguire in una partita equilibrata fino a 6’ dalla fine del match quando coach Caiolo fa sentire la sua voce e sferra il suo pressing ad L. Da lì in poi i padroni di casa fanno molta fatica ad attaccare, il CUS allunga e porta a casa la sua prima vittoria! Da segnalare il buon apporto dei lunghi Congi e Zanon che hanno limitato enormemente un giocatore stellare per questa categoria come Di Fonzo e Malachin che grazie ai suoi canestri ha mantenuto in gara e portato alla vittoria il CUS. Buone le prestazioni anche di Velco e Schiavon. Adesso ci aspetta una settimana di allenamenti per essere di nuovo pronti nella prima partita casalinga nella “tana cussina” della Casa del Fanciullo prevista per venerdì 6 ottobre ore 21:15 dove i nostri ragazzi aspettano gli avversari del Brugine.   

Aspettiamo tutti gli studenti a partecipare,  incitare e sostenere i nostri e vostri amici che difendono sul parquet i colori dell’Università di Padova e del CUS Padova. Sempre forza Unipd CUS!

Paola Marini