La prima maratona a Padova? Sessant'anni fa, organizzava il Cus e arrivava in Fiera

Un compleanno curioso e significativo. Dagli archivi del Cus Padova emerge una chicca che incuriosirà gli appassionati di sport e chi ha a cuore la storia della città del Santo. Riguarda la prima maratona organizzata nel territorio, datata non 2000, come si potrebbe pensare ma… 1959.

Ebbene sì, il 7 giugno 1959 su incarico della Fidal nazionale e con l’obiettivo di selezionare e preparare atleti e organizzatori alla maratona che avrebbe chiuso i Giochi Olimpici di Roma 1960 (quella della vittoria a piedi nudi di Abebe Bikila) venne chiesto al Cus Padova di allestirne una.

Il comitato organizzatore presieduto dall’allora presidente della polisportiva universitaria Alberto Pettinella individuò come percorso da 42,195 chilometri la statale che collega Bassano a Padova, con l’arrivo in Fiera, in concomitanza con la Fiera Campionaria del 1959.

La tappa era valevole come 2^ prova del Gran Premio Nazionale dei Maratoneti Fidal, vi parteciparono 23 atleti (la gara era solo maschile) e il vincitore fu Rino Lavelli della Pirelli Milano, con il tempo di 2 ore 42’20”. Dopo quella prima edizione la manifestazione si trasformò in maratonina, dimezzando la distanza, interessando la strada che da Cittadella porta a Padova: esistono documenti che attestano come si svolsero tre edizioni nel 1960, 1961 e 1962, poi le notizie si fanno nebulose.

Ultima curiosità: al 18° posto si classificò Felicino Santangelo, che allora gareggiava con la Libertas Padova e che tuttora è il decano degli allenatori del Cus Padova.

 

Nelle foto il calendario nazionale Fidal del 1959 per l’attività su pista e strada e un articolo dell’epoca, uscito post gara con i risultati