A Mirano il pareggio arriva in extremis

Rugby Mirano-Cus Antenore Energia 27-27
 
In una giornata soleggiata di inizio primavera Cus subito pimpante a Mirano: al 17° minuto gli universitari riescono ad infilarsi tra le maglie della difesa miranese e con la terza linea Meggiato vanno a realizzare la prima meta della giornata, portandosi in vantaggio per 0-5.
 
La reazione bianconera non si fa attendere ed al 23° minuto i padroni di casa passano in vantaggio grazie alla meta di Sari ed al piede di Bonaldo che non sbaglia la trasformazione ma il piacere di condurre il gioco scema nel giro di cinque minuti poiché al 28° è Bortolami a superare la meta miranese e con Decina dal castelletto portano il punteggio sul 7-12.
 
I cussini allungano ulteriormente al 32° con la seconda meta personale di Meggiato ma Mirano non molla e si mantiene in corsa grazie a Chitoroaga che al 36° segna la seconda meta per i padroni di casa e grazie al piede di Bonaldo agguanta il punteggio parziale di 14-17 che chiude la prima frazione di gioco.
 
In avvio di ripresa i padovani si riportano all’attacco, al 7° minuto mettono al sicuro il bonus offensivo con la meta di Scagnolari e per i successivi venti minuti mantengono il vantaggio sul 14-22.
 
Con la meta di Grosoli e la trasformazione di Bonaldo, al 28° il punteggio si smuove riportando i padroni di casa a portata di calcio ed è proprio grazie al piede di Bonaldo che, su calcio piazzato al 35° minuto, Mirano passa in vantaggio.
 
Sul 24-22 i bianconeri non demordono e continuano a spingere guadagnando un nuovo calcio in chiusura d’incontro, precisamente al 39° minuto. Bonaldo, autore di tutti i calci della giornata, mette a segno quest’ultima opportunità e porta il punteggio sul 27-22. Il tempo di recupero beffa i padroni di casa e concede ai cussini l’opportunità di segnare la quinta meta della giornata, è pareggio.