Niente da fare neanche questa volta. Continua il digiuno di vittorie del volley cussino

Campionato di Pallavolo  Serie C Maschile – Gir. B   /  Sesta giornata 

DUCA S. GIUSTO CASHMERE  -    CUS PADOVA UniPD      3  -  0

(25-22; 32-30; 25-17)

 

CUS PADOVA: Baesso Leonardo, D’Ambrogio Simone, Bedin Isacco, Demozzi Stefano, Rizzi Fabio (L), Favaro Federico, Salvo’ Davide, Lago Luca, Castellan Nicolo’ (L), Manicone Fedele Maria, Baldo Stefano, D’Odorico Pierpaolo.

All. Baldin Fabio

  

Quinta sconfitta consecutiva per il CUS Padova che questa volta non riesce nemmeno a vincere un set nella sfida contro il Duca S.Giusto Cashmere di Lisiera.

Il Cus parte a razzo grazie all’ottima vena al servizio di D’Odorico che costringe l’ allenatore avversario a chiamare subito time-out sul punteggio di 1-5. Punto dopo punto il Duca S.Giusto recupera e raggiunge la parità a quota 8 con un errore in attacco di Lago. Nuova parità a 11 rotta subito dopo da una bordata in diagonale lungo di Baesso e successivo  allungo dei padovani sempre nel turno in battuta di D’Odorico che fissa il 15 ad 11 con un ace e secondo time-out chiamato dall’allenatore locale. La pausa è ancora una volta  fatale per i ragazzi patavini  che perdono tutto il vantaggio e subiscono un parziale di 7 punti consecutivi fermato solo da Baesso da zona 2. Ancora parità a quota 18,  allungo dei padroni di casa con un muro su Demozzi e successivo massimo vantaggio sul 24 a 21 che costringe coach Baldin a chiedere time-out. Ma il set ha ormai preso la direzione dei padroni di casa che lo chiudono per 25 a 22.

 

Il secondo set  risulta decisivo per le sorti dell’incontro, un set all’insegna del grande equilibrio in campo.  Allungo del CUS nella metà del set e  time-out sul 9-14 da parte dell’allenatore locale; questa volta  i cussini  non si fanno recuperare immediatamente mantenendo 5 punti di vantaggio fino al 12-17 con un altro ace di D’Odorico. Un paio di errori in ricezione e un attacco in rete di Manicone, sostituito da D’Ambrogio, fanno riaffiorare le insicurezze dei padovani che vanno sotto 20 a 18 e costringono coach Baldin a chiamare time-out. Parità a quota 20 grazie ad un pallonetto di Baesso, padroni di casa che vanno sul 23 a 21 e di nuovo parità  a quota 23  grazie ad un muro di D’Odorico. Comincia a questo punto una serie interminabile di set point da una parte e dall’altra; i padroni di casa  fanno però fruttare la loro maggiore esperienza e vincono  il set grazie a due muri consecutivi su Salvò e Lago.

La perdita dell’ennesimo set ai vantaggi risulta fatale per il Cus Padova.

Coach Baldin riconferma D’Ambrogio ma nulla può contro il killer instinct dei padroni di casa che allungano subito fino al time-out sul 13 a 7 a loro favore. Entra anche Bedin per D’Odorico ma la musica non cambia con il Duca S.Giusto che mette in difficoltà la ricezione padovana e poi contrattacca facilmente.

Prossimo sabato si riposa.

La pausa  giunge estremamente opportuna per il CUS che deve  cercare  di riordinare le idee e ritrovare lo smalto della prima giornata.

Saranno comunque due settimane di  allenamenti  importanti per ripartire preparati al prossimo match di campionato,  fra due settimane,  in casa del rullo compressore Aduna primo in classifica.

FORZA RAGAZZI…DATECI DENTRO!

SEMPRE FORZA CUS UNIPD PADOVA VOLLEY!

Paola Marini