Qualche errore di troppo e la vittoria sfugge via

Campionato di Pallavolo  Serie C Maschile – Gir. B   /  Quinta giornata     

CUS PADOVA UniPD   -    CAME SERIE C    1  -  3

(22-25; 25-21; 20-25; 24-26)

CUS PADOVA: Baesso Leonardo, D’Ambrogio Simone, Bedin Isacco, Dabala’ Alvise (C), Demozzi Stefano, Rizzi Fabio (L), Favaro Federico, Salvo’ Davide, Lago Luca, Castellan Nicolo’ (L), Manicone Fedele Maria, Baldo Stefano, D’Odorico Pierpaolo. All. Baldin Fabio.

 

Reduci da 3 sconfitte consecutive il CUS torna sabato 25 novembre tra le mura amiche della Casa del Fanciullo per affrontare il Came, squadra di Casier con due punti in più in classifica rispetto ai padroni di casa.

L’inizio non promette niente di buono per i padovani con gli ospiti che vanno 5 a 2 con l’opposto Vanin che parte  subito forte martellando con continuità al servizio. Il CUS  lentamente raggiunge  la parità a quota 10 grazie agli attacchi di Baesso e i muri di Manicone. Dopo il time-out il Came riprende in mano la gara grazie ancora agli ace di Vanin,  portandosi sul 16 a 11. Nuovo avvicinamento del team di coach Baldin con un  mini break (2 punti consecutivi di Favaro, primo tempo e ace)  ma i trevigiani non ci stanno e  si riportano sul più 5 sfruttando gli errori in attacco di Lago e Salvò. Sul 24 a 20 gli ospiti hanno 4 set point ed  al terzo chiudono il set con una bordata in diagonale da zona 4.

Nel cambio campo la strigliata di coach Baldin  dà i suoi frutti: 4 ad 1 per il CUS con ace di Baesso e Favaro. Il Came  non molla e si riporta sul 5 pari con un muro su Lago e l’ennesimo ace di Vanin. Questa volta è la squadra patavina a non sentire ragioni e allungano  sull’ 11 a 8  con mani e fuori di Manicone fino ad un  massimo vantaggio di 20 a 14 e time-out degli ospiti. Set che sembra ormai destinato ai padovani con l’ace di D’Odorico per il 22 a 15 ma i padroni di casa non riescono a chiudere facendosi rimontare fino al 22 a 21 con 4 errori punto consecutivi. Ci pensano Favaro in primo tempo e Manicone a muro a conquistare il set e a riportare la partita in equilibrio.

Terzo set che ricomincia con Baldo e Bedin titolari al posto di Salvò e Lago. Proprio con Baldo al servizio il CUS scappa sul 3 a 0 ma pian piano gli ospiti ritrovano la parità a quota 6 dopo un attacco in rete di Manicone. Due punti di vantaggio (16-14) per i padovani con l’ace di Baesso e l’attacco in diagonale da seconda linea di Manicone, ma gli ospiti piazzano un parziale di 4 punti consecutivi che costringe coach Baldin a rimettere in campo i titolari Lago e Salvò per cercare di recuperare il set. Baesso prova a recuperare con un gran lungo linea da zona 2 ma due primi tempi consecutivi e il solito ace dell’opposto ospite fanno in modo che il Came si aggiudichi nettamente il terzo parziale.

Si va al quarto set e il CUS  mette in campo tutte le sue energie per portare la partita al tie-break:  partenza a razzo che costringe gli avversari a chiamare  time-out sul 5 a 1. Mani-out di Manicone per il 6 a 2 ma parità ospite a quota 7 nella rotazione migliore degli ospiti con l’opposto al servizio. Nuovo allungo padovano per 10 a 7 grazie ad un pallonetto di Baesso e massimo vantaggio per 16 a 10 con un impetuoso muro di Favaro. Purtroppo neanche in questo set i padroni di casa riescono a mantenere il vantaggio cospicuo e si fanno raggiungere sul 21 pari. Il Primo tempo di Favaro e  gli attacchi di Baesso danno due set point al CUS sul 24 a 22. Il primo viene cancellato dal cambio palla ospite mentre due errori consecutivi di Manicone danno  il match point al CAME che conquista subito la partita sfruttando l’errore in attacco di Lago.

Niente da fare, ancora una volta il punteggio si ferma sul 3 a 1 per gli avversari ma  i colori patavini torneranno a brillare, ne siamo certi!!

Adesso un’altra settimana di allenamenti per essere carichi per la nuova partita di calendario che vede il CUS Padova UniPD Volley impegnato sul campo del Duca S. Giusto Cashmere, squadra con tre punti in più sui nostri colori ma solo grazie alla vittoria nella partita di sabato.

Alla Prossima!

SEMPRE FORZA CUS PADOVA UNIPD  VOLLEY!

Paola Marini