Regionali individuali: 7 volte Cus!

CAORLE: Campionati regionali Allievi e Juniores segnati da sole ed alte temperature. Si gareggia allo Stadio Chiggiato di Caorle, a pochi minuti di distanza dal mare. Sette le medaglie cussine, tutte provenienti dalla categoria Allievi. Quattrocento metri d'oro per Nicolò Chiaro: il giovane atleta del polo di Curtarolo dà l'ennesima prova di maturità, laureandosi campione regionale con una gara dominata dal primo all'ultimo metro (51"17). Nel giro di pista ottima prestazione anche per il compagno d'allenamento Riccardo Aggugiaro, quarto a soli 3 centesimi dal terzo posto. Medaglia d'argento per Giacomo Martellozzo nei 200m: 22"99 il tempo, viziato da un rettilineo finale con forte vento contrario, dove però Jack, grazie alla sua super fase lanciata, è riuscito a risalire fino ad acciuffare il secondo posto. Atterra a 37.26m il giavellotto di Eleonora Morbin. L'atleta, al primo anno di categoria, ribadisce ancora una volta il suo valore classificandosi seconda, a soli 15 centimetri dall'oro. Si conferma ai vertici regionali anche il coetaneo Matteo Trevellin, che da Carole torna a casa con una doppia medaglia: argento nel peso (13.94m, pb) e bronzo nel disco (41.85m). Sempre dai lanci, questa volta dal martello, arriva la medaglia di bronzo di Letizia Bizzotto (il miglior lancio oltre i 40 metri); nella stessa gara quarta Anna Gobbato con la misura di 38.87m. La settima ed ultima medaglia cussina di Caorle arriva dalla pedana del salto in lungo: un esplosivo Gianluca Liviero mette a segno una positivissima serie di salti. Il migliore di questi, 6.49m, è quello che gli consente di agguantare il terzo posto, con la consapevolezza di avere nelle gambe una misura maggiore. Dalla velocità femminile, infine, da segnalare l'accesso alla finale "A" di Marta Chiarotto nei 100m, corsi in 12"81 a un nonnulla dal proprio record personale.

FIDENZA: Torna carica Eleonora Costa da Fidenza, dove ha preso parte con la maglia del Veneto all'incontro nazionale under 16 per regioni. 10"41 negli 80m e un'ottima frazione della staffetta 4x100m le sue prestazioni. E un'esperienza di crescita importante aggiunta al proprio bagaglio personale.

Riccardo Garavello

 

Foto Fidal Veneto