Rugby, tre promozioni in più dalla Serie B

Dal Mattino di Padova di domenica 23 luglio 2017

Niente retrocessioni in Eccellenza e in Serie A e tre promozioni in più dalla Serie B. Sono le principali novità dei campionati nazionali 2017-2018, di cui la Fir ha ufficializzato ieri formula e composizione. In vista dell’ampliamento a 12 squadre del massimo campionato ed a 30 per la seconda divisione (Serie A), a partire dalla stagione 2018-2019, la Federazione ha stabilito il blocco per una stagione delle retrocessioni dall’Eccellenza alla Serie A e dalla Serie A alla Serie B. L’Eccellenza prenderà il via nel week end del 23/24 settembre, con girone unico che qualificherà alle semifinali le prime 4 in gare di andata (28/29 aprile) e ritorno (5/6 maggio). La finale si giocherà sabato 19 maggio in casa della finalista meglio classificata al termine della stagione regolare. Oltre al Petrarca Padova, parteciperanno Patarò Calvisano (campione d’Italia), Femi-Cz Rovigo, Viadana 1970, Fiamme Oro Roma, Lafert San Donà, Mogliano, Conad Reggio Emila, Ima Lazio Roma e I Medicei Firenze.

La Serie A (24 squadre), inizierà l'1 ottobre 2017 e garantirà due promozioni (le vincenti delle due seminfinali playoff) e nessuna retrocessione. Confermate le 24 squadre al via e la formula con 4 gironi da 6 squadre ciascuno. Il Valsugana Padova e il neopromosso Petrarca Cadetto sono inseriti nel girone 3 con Rangers Vicenza, Tarvisium, Udine e Valpolicella. Anche la B prende il via l'1 ottobre, con 40 gironi da 12 squadre, e quest'anno prevede ben 7 promozioni in A e le consuete 8 retrocessioni. Nel girone 3 le padovane Cus Padova e Roccia Rubano, insieme a Cus Ferrara, Villorba, Mogliano, Bergamo, Mirano, Badia, Viadana, Paese, Casale e Riviera. Saliranno in A le vincenti dei 4 gironi, le seconde si sfideranno per altre tre promozioni. In Serie C/1 due le padovane: il Monselice, nella Pool 2 del girone A con Bassano, Belluno, Feltre, Piave e Villadose; ed il Valsugana Cadetto, che se la vedrà nella Pool 1 del girone B con Castellana, Mantova, Valpolicella, Verona e Vicenza.

Fatta anche la Serie A femminile (1 ottobre), per la prima volta a 20 club, con due gironi da 10 l’uno: le pluricampionesse del Valsugana sono nel girone 1 con Cus Torino, Cogoleto, Monza, Chicken Rugby, Riviera, Benetton Treviso, Villorba, Verona e Colorno.

Simone Varroto