Sconfitta amara per il CUS a Verona

Un’altra sconfitta per il CUS Padova Bioimis Accademia Alimentare in casa dell’Alitrans Olympic Verona, che chiude con l’amaro in bocca la stagione di Riccardo Baldo in partenza per impegni di studio alla volta dell’Olanda, a cui vanno i migliori auguri di tutta la squadra.

I Cussini entrano in campo aggressivi fin dal primo minuto e segnano subito. Si portano avanti senza lasciare spazio all’attacco avversario, chiudendo il primo quarto con dieci punti di vantaggio.Si vede un ottimo gioco di squadra nel secondo quarto, con gli universitari che riescono a realizzare molto ed a tenere l’avversario sotto controllo, guadagnando ulteriore vantaggio e finendo la prima metà sul 32-15.

Al rientro in campo i padroni di casa si fanno più aggressivi mentre i Padovani partono più rilassati, perdendo molte opportunità e permettendo agli avversari di portarsi sotto.Nell’ultimo quarto Verona riesce a recuperare lo svantaggio e dopo un avvincente testa a testa negli ultimi minuti l’Alitrans fa il tiro della vittoria sulla sirena, superando gli universitari con un solo punto.

Risultato finale 56-55.

Il Coach Brotto ha così commentato la sconfitta: “Dovevamo chiudere la partita quando ne abbiamo avuto la possibilità. Dobbiamo imparare, come facciamo sempre nella sconfitta, che bisogna essere sempre aggressivi. È una sconfitta tipica da giovani, però dobbiamo crescere! Dobbiamo concentrarci sul ritorno, dove ce la giocheremo con armi diverse.”

Non c’è sconfitta peggiore di quella di un solo punto,ma non c’è sconfitta nel cuore di chi lotta.