Settecento bambini per la festa del Cus Rugby

12 società coinvolte dall’under 6 all’under 12 nel 24° Torneo di rugby educativo «Università di Padova», il Petrarca vince il 1° Trofeo Antenore Energia

 

Festa doveva essere e festa è stata. Una festa per più di 700 bambini. Tanti sono stati i baby giocatori provenienti da 12 diverse società che domenica hanno calcato i campi dell’impianto «Luciano Merigliano» del Cus per la 24^ edizione del torneo di rugby educativo «Università di Padova» - 1° Trofeo Antenore Energia. In tutto, tra bambini, dirigenti, allenatori e genitori sono state più di 1.500 le persone accorse in via Corrado.

Il torneo ha coinvolto nei campi della polisportiva universitaria squadre di tutto il Veneto e della Toscana, in grado di garantire alto livello qualitativo e tanto divertimento ai partecipanti. Molto apprezzato anche il maxi-schermo dove sono stati proiettati gli highlights delle gare disputate.

I risultati in questi casi passano in secondo piano, ma è doveroso darne menzione. Ad aggiudicarsi il Trofeo Antenore Energia in base ai punti ottenuti dalle sue squadre è stato il Petrarca Padova. Venendo alle singole categorie, nell’under 6 si è imposto proprio il Cus padrone di casa, stesso piazzamento nell’under 8, successo del Benetton Treviso nell’under 10 e del Petrarca nell’under 12. A festeggiare assieme ai ragazzi e a consegnare i premi l’Assessore allo Sport del Comune di Padova Diego Bonavina, il Vicesindaco Arturo Lorenzoni, il rugbista azzurro Federico Ruzza, il consigliere federale nazionale Roberto Zanovello (past president cussino) e il presidente del Comitato regionale veneto Marzio Innocenti.

In campo, come detto, 12 società: Benetton Treviso, Casier, Checco l’Ovetto, Foscarini Venezia, Lido Venezia, Monselice, Petrarca Padova, Gispy Prato, Rubano, Selvazzano e Valsugana Padova, oltre, ovviamente, al Cus Padova padrone di casa.

 

Nelle foto (di Marco Basso) alcune immagini del torneo