Trophy-spettacolo a Bra: il titolo è del Cus Antenore Energia

Gli universitari vincono la finale del torneo e si qualificano di diritto al riformato campionato di A/1 della prossima stagione

Va al Cus Antenore Energia il Trophy Indoor 2017/18, novità dell'hockey in sala di questa stagione. Nell’ultimo concentramento (di tre), giocato domenica a Bra, i padovani hanno spezzato un equilibrio che si è protratto per tutta la durata della competizione e che fino all’ultima giornata ha visto più squadre in grado di portare in bacheca il trofeo. Per il Cus Padova decisiva vittoria sul Pisa in mattinata (3-2, con reti di Sacco, Maistrello e De Vivo, quest’ultimo probabilmente il miglior giocatore dell’intero torneo) e successo sull’Adige per 6-3 in finale (doppietta di Sacco, Conforto, Derme, De Vivo e Zago) che ha decretato la vittoria.

Il Trophy Indoor si è svolto parallelamente al massimo campionato e ha qualificato la vincitrice, proprio il Cus Padova, alla riformata Serie A indoor della prossima stagione, che sarà riformata e coinvolgerà 6 squadre. Oltre al giustificato orgoglio c’è dunque un motivo concreto per festeggiare nelle file universitarie.

«È proprio così», commenta coach Mirko Faggian. «Peraltro, altre squadre, come Pisa e Adige, a differenza nostra, si giocavano ogni possibilità di qualificazione alla prossima Serie A proprio attraverso questa rassegna. Nei miei ragazzi si è visto il carattere, che ha consentito di risalire in classifica dopo le due sconfitte iniziali del primo concentramento, e si è vista anche la mentalità vincente di una squadra consapevole nei propri mezzi. In questo senso i due stop del concentramento iniziale di Pisa sono stati per certi versi salutari». Nel week end del 10 e 11 febbraio, il Cus sarà di nuovo in campo per le finali scudetto 2017/2018, in cartellone sabato e domenica a Bologna.

Nella finale terzo/quarto posto di Bra, il Cus Pisa ha avuto ragione (7-6) del Valchisone, che in apertura di giornata aveva battuto i padroni di casa per 4-3. Per i gialloneri quinto posto finale: 4-2 sul Messina.

Il Cus Antenore Energia: Giovanni Melai, Giulio De Vivo, Fabrizio Corrado, Alessio Ceolin, Pietromaria Cappellaro, Gioele Conforto, Ermanno Zago, Giacomo Maistrello, Alessandro Sacco, Manuel Naddeo, Andrea Tognon, Umberto Derme. Allenatore: Mirko Faggian.

 

Nella foto un simpatico selfie dei festeggiamenti in spogliatoio